Sogni un futuro nella musica come musicista, cantante, compositore, produttore, tecnico del suono o DJ?

A Cosascuola Music Academy a Forlì esiste un percorso di crescita artistica che ti permette di ottenere le competenze, la professionalità e un titolo di riconosciuti in Europa.

Scrivici a info@cosascuola.it oppure contattaci al numero 0543 81 81 73!

Potrai prenotare una lezione di prova gratuita e assicurarti un posto all'evento di presentazione dell'intera proposta formativa annuale.

Giovedì 14 settembre alle ore 20.30 a Cosascuola Music Academy in viale Spazzoli 51 a Forlì.

Ti aspettiamo!

Chiama il 3474669855 oppure il 0543.818173

Seguici su

a

Cosascuola | Cosascuola Music Academy

  /  Eventi   /  Verso la festa della musica: Faenza, Forli, San Piero in Bagno
VERSO LA FESTA DELLA MUSICA : FAENZA, FORLI, SAN PIERO IN BAGNO VERSO UNA GRANDE FESTA DELLA MUSICA

Verso la festa della musica: Faenza, Forli, San Piero in Bagno

Una grande festa della musica per una Woodstock degli emergenti il 21 e 22 giugno con finale al MEI di Faenza

ideatori ed organizzatori: 

Luca Medri (di Cosascuola Music Academy)

Gordano Sangiorgi  (patron del MEI)

col patrocinio della  “Festa della musica europea” 

e il patrocinio morale e non oneroso dei comuni di

Faenza – Forli’ – San Piero in Bagno

A cura di Cosascuola Music Academy: Verso la Festa della Musica : Faenza, Forli, San Piero in Bagno verso una grande Festa della Musica per una Woodstock degli Emergenti, stasra, 21 Giugno a Forli e il 22 giugno a San Piero in Bagno con finale al Mei di Faenza: ecco il programma completo delle selezioni speciali di Faenza Rock in Romagna.

Arriva a Forli, via Faenza e passando da San Piero in Bagno, una vera e propria Woodstock degli Emergenti per la Festa della Musica del 21 e 22 giugno prossimo attraverso le selezioni speciali di Faenza Rock in Romagna organizzate da Cosascuola Music Academy di Forli verso il Mei di Faenza a ottobre.

Quasi 50 artisti e band della scena musicale emergente romagnola e italiana si incontreranno a suon di musica prima  il venerdi 21 giugno a partire dalle ore 15 all’Arena Rocca di Ravaldino di Forli  poi sabato 22 giugno al Lago Lungo di San Piero in Bagno a partire dalle ore 12. Sara’ una lunghissima kermesse musicale che permettera’ di ascoltare le nuove sonorita’ musicali delle nuove generazioni con questi due speciali appuntamenti di selezione di Faenza Rock, il primo contest nato in Romagna nel 1986 come battle of the band, che procede longevo verso i suoi 40 anni di attivita’ e che selezionera’ insieme a Cosascuola Music Academy di Forli, alla Casa della Musica di Faenza e Lago Lungo, con il patrocinio dei Comuni di Faenza, Forli e San Piero in Bagno,  due artisti e band per il MEI 2024 che si terra’ a Faenza dal 4 al 6 ottobre.

Ma ecco l’elenco dei giovani artisti e band che proporranno i loro progetti musicali: si parte venerdi 21 giugno all’Arena della Rocca di Ravaldino di Forli dalle 15 con Chimiche Urbane, Casimo, Bubba’s Brigada, Moondome Band, Fra’ Sorrentino, Riccardo Masetti, Twist of Fate, Vegas on Bass, Complesso del Brodo, Mangi, Trio Malucri, Astray, Gli Aulas, Evil Badgers, Plastic Jelly Fishm Out of Bllue, Sex Appeal, Match, Niusmus, Five Sides e Rewerte mentre saranno ospiti i Pill Heads. Si proseguira’ sabato 22 giugno al Lago Lungo di San Piero in Bagno a partire dalle ore 12 con Sunset Avenue, Club Dumas, Daniel Giummara, Elisa Sandrolini, Salvadori, Lasersight, And The Bear, Wasabi, Cardboard Shape, Enea, Unico, Wet Dogs, Giovanna Gasdia, Overtime, Original Taste, Demode’, Simone Villa, Bluesex, Alone, Flowers for Boys, Martino Chieffo e ospiti i Petunia Sauce.

 

Al termine delle due giornate due artisti saranno selezionati per partecipare al Meeting delle Etichette Indipendenti di Faenza dal 4 al 6 ottobre.

“Questa kermesse vuole anche demolire la falsa narrazione di giovani tutti legati al mondo del trap  diffusa dalle multinazionali ” dichiarano il MEI di Faenza e Cosascuola di Forli insieme. “La stragrande maggioranza dei giovani della Generazione Z frequenta le scuole di musica, le sale prove e forma tantissime pop e rock band, mentre i trapper sono una percentuale nella musica di base che non supera il 20% per cento, mentre la stragrande maggioranza dei giovani suona pop, rock, canzone d’autore, folk e liscio, blues e jazz, elettronica e contemporanea e tanti altri generi che rischiano di essere cancellati dalle piattaforme digitali multinazionali monopliste dello streaming che con gli algoritmi tengono hype per il consumo usa e getta dei giovanissimi solo canzoni da due minuti, spesso basiche e banali sia musicalmente che testualmente. Tutto questo per promuovere canzoni a bassissimo costo e di bassissima qualita’ che pero’ permettono di
massimizzare i profetti. Questa due giorni di Woodstock degli Emergenti, questa24 ore di musica non stop per due giorni con oltre 50 artisti e band vuole essere la narrazione reale della musica che producono oggi i giovani con grande creativita’ e innovazione,  ma an che grande competenza e conoscenza della musica e dei suoi strumenti e dei testi” concludono.

Per informazioni e contatti: 

VERSO LA FESTA DELLA MUSICA : FAENZA, FORLI, SAN PIERO IN BAGNO VERSO UNA GRANDE FESTA DELLA MUSICA